Biologa Nutrizionista

Presso la nostra farmacia sarà possibile effettuare consulenze nutrizionali specialistiche, la dottoressa Martina Rossi sarà a disposizione per valutare il vostro stato nutrizionale e la vostra composizione corporea attraverso un’analisi impedenziometrica (BIA) che permette di calcolare la percentuale di massa magra, grassa e il contenuto di acqua corporea. In seguito ad una prima valutazione sarà realizzato un piano alimentare personalizzato per le esigenze del cliente al fine di raggiungere gli obbiettivi concordati con lo specialista. Si sviluppano piani alimentari finalizzati alla perdita di peso in caso di sovrappeso, obesità grave o complicata, nonché piani per l’incremento di peso in caso di magrezza e di quelli finalizzati ad una corretta educazione alimentare, per scegliere gli alimenti giusti e acquisire abitudini salutari che aiutino a prevenire le principali patologie odierne. I piani alimentari vengono realizzati con la massima accuratezza, sia per soggetti in condizione fisiologiche particolari, come gravidanza, allattamento e menopausa che in condizioni patologiche, come ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia, diabete, ipertensione. Sarà inoltre possibile avere consigli per contrastare i sintomi della menopausa, regolare l’attività intestinale, combattere il gonfiore addominale e lo stress cronico. Chi invece pratica attività sportiva potrà contare su una consulenza utile per la giusta integrazione e per massimizzare le prestazioni atletiche. Molta attenzione è poi posta all’alimentazione dei bambini, visto il crescente incremento delle problematiche di sovrappeso e obesità, con incontri rivolti ad i genitori per una corretta educazione alimentare. E’ infatti di fondamentale importanza acquisire corrette abitudini alimentari fin dalla prima infanzia, in quanto un approccio positivo con il cibo getta le basi per un futuro stile di vita mirato al benessere fisico, psichico e sociale.

Obesità Infatile

Il Sovrappeso e l’obesità sono argomenti a cui è necessario sempre più prestare attenzione visto la frequenza riscontrata e i possibili rischi connessi alla salute a cui i bambini possono andare incontro.

L’ obesità sta assumendo di anno in anno dimensioni sempre più allarmanti: nel 2017 il 5,6% della popolazione infantile mondiale sotto i 5 anni risultava sovrappeso. Gli ultimi dati disponibili forniti dal sistema di sorveglianza sul sovrappeso e l’obesità nei bambini dell’Istituto Superiore di Sanità “Okkio alla Salute” – a seguito di un’indagine condotta su un campione di 48.946 bambini di 8-9 anni rappresentativo di tutte le regioni italiane- parlano di una percentuale di bambini obesi pari a 9,3% del campione analizzato e di bambini in sovrappeso pari a circa il 21%.

Mentre nell’ età adulta il metodo più semplice per determinare l’eccesso di peso è il rapporto peso/statura chiamato Indice di Massa Corporea (IMC = peso in Kg/statura in metri, elevata al quadrato), nel bambino si fa riferimento alle curve dei centili dell’IMC usati dai pediatri. Un dato compreso tra l’85° e il 95° percentile è indice di sovrappeso, se il dato è superiore al 95° percentile è indice di obesità.

Le cause del sovrappeso e dell’obesità infantile possono essere considerate multifattoriali, se da un lato scorrette abitudini alimentari e sedentarietà sono il pilastro su cui si fondano queste condizioni, sicuramente da non sottovalutare sono gli aspetti culturali, le dinamiche familiari e gli aspetti sociali e psicologici legati al bambino. Seppur i fattori genetici e quindi l’eredità trasmessa dai genitori rappresentano fattori predisponenti. Inoltre, recentemente è stato visto come anche alterazioni del microbiota intestinale possono essere legate alla patogenesi dell’obesità.

I bambini obesi hanno un rischio superiore di andare in contro da adulti ad ipertensione arteriosa, diabete mellito, ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia, insulinoresistenza, apnee notturne, nonché steatosi epatica (accumulo di grasso nel fegato) e calcoli alla colecisti. Pertanto è necessario intervenire in maniera mirata e tempestiva.

Il trattamento dell’obesità in età si sviluppa in diversi piani, sull’ alimentazione, comportamento ed attività fisica del bambino. L’obiettivo dell’intervento sull’obesità infantile è la regolazione del peso corporeo e della massa grassa mediante un intervento adeguato dal punto di vista sia antropometrico che psicologico. Per ottenere un corretto e duraturo rapporto tra peso e statura, il programma terapeutico deve riuscire a modificare in modo radicale le abitudini nutrizionali e di vita del bambino e della sua famiglia con una vera e propria azione educativa.

Nel prossimo articolo vedremo le linee guida che i genitori dovrebbero seguire per prevenire o ridurre l’incremento di peso dei propri bambini.

Contattaci per Qualsiasi Informazione!